Esame Avvocato, prova orale: il ricorso contro le principali violazioni delle Commissioni

Esame Avvocato, prova orale: il ricorso contro le principali violazioni delle Commissioni

Sono ormai iniziate, nelle Corti d’appello sparse sul territorio nazionale, le fatidiche prove orali per l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense.

Salvis Juribus Law Firm anche quest’anno ha già conseguito numeorse vittorie giudiziali presso i TT.AA.RR. di Napoli, Salerno, Catanzaro e Firenze – giudizi tutti patrocinati dall’Avv. Giacomo Romano – contrastando gli abusi commessi dalle Commissioni d’esame durante lo svolgimento delle prove.

Infatti, dall’esame dei verbali, abbiamo già appurato che in alcune Corti d’appello (ad es. a Caltanissetta, CataniaL’AquilaMessina, MilanoTorino e Venezia) l’esame orale si è svolto senza la previa estrazione a sorte delle domande da rivolgere al candidato.

Ebbene, il mancato previo sorteggio tra domande preparate dalla Commissione, oltre a violare palesemente la normativa di settore, contrasta con i principi di trasparenza e di parità di trattamento dei candidati che presiedono allo svolgimento delle procedure concorsuali, così come affermato anche dal Consiglio di Stato (cfr. sez. VI, 14 novembre 2011, n. 6001).

Inoltre, abbiamo anche appurato che, benché nei verbali delle operazioni d’esame si affermi spesso – con frase prestampata – l’avvenuta illustrazione delle prove scritte, le Commissioni hanno omesso di motivare sullo svolgimento di tale fase dell’esame e di esprimere una valutazione in merito. Tale comportamento si manifesta palesemente illegittimo poiché la preventiva discussione delle prove scritte costituisce un momento necessario e imprescindibile nello svolgimento delle prove orali, agevolando il candidato sul piano psicologico.

Tali comportamenti sono già stati censurati in passato dai Tribunali sanzionando l’operato delle Commissioni d’esame (T.A.R. Sicilia – Catania, sez. IV, 17 marzo 2017, n. 553; T.A.R. Campobasso – L’Aquila, sez. I, 12 gennaio 2017, n. 9).

Siamo, infatti, convinti che la regola dell’estrazione a sorte dei quesiti da proporre a ciascun candidato rappresenti un’esigenza imprescindibile negli esami statali di abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato, nei quali deve sempre garantirsi la trasparenza amministrativa e l’imparzialità nelle valutazioni e nei giudizi resi dalla Commissione esaminatrice.

Come fare ricorso in caso di esclusione

Aderire alla nostra azione è semplicissimo. Basta inviare la documentazione (scaricabile in fondo alla pagina) debitamente scansionata e comprensiva degli allegati all’indirizzo e-mail info@salvisjuribus.it scrivendo nell’oggetto del messaggio “Ricorso Esame Avvocato”. Il nostro Staff ti fornirà un parere gratuito circa l’opporunità di procedere con il ricorso. Per rimanere aggiornato sulle novità clicca Mi piace sulla nostra pagina Facebook.

***

Adesioni entro 60 giorni dal provvedimento di inidoneità

Scarica i moduli di adesione al ricorso cliccando qui (Prove Scritte)

Scarica i moduli di adesione al ricorso cliccando qui (Prova Orale)


Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Direttore responsabile Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it
The following two tabs change content below.

Avv. Giacomo Romano

Ideatore e Coordinatore at Salvis Juribus
Nato a Napoli nel 1989, ha conseguito la laurea in giurisprudenza nell’ottobre 2012 con pieni voti e lode, presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, discutendo una tesi in diritto amministrativo dal titolo "Le c.d. clausole esorbitanti nell’esecuzione dell’appalto di opere pubbliche", relatore Prof. Fiorenzo Liguori. Nel luglio 2014 ha conseguito il diploma presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell'Università degli Studi di Napoli Federico II. Subito dopo, ha collaborato per un anno con l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Napoli occupandosi, prevalentemente, del contenzioso amministrativo. Nell’anno successivo, ha collaborato con uno studio legale napoletano operante nel settore amministrativo. Successivamente, si è occupato del contenzioso bancario e amministrativo presso studi legali con sede in Napoli e Verona. La passione per l’editoria gli ha permesso di intrattenere una collaborazione professionale con una nota casa editrice italiana. È autore di innumerevoli pubblicazioni sulla rivista “Gazzetta Forense” con la quale collabora assiduamente da giugno 2013. Ad oggi, intrattiene collaborazioni professionali con svariate riviste di settore e studi professionali. È titolare di “Salvis Juribus Law Firm”, studio legale presso cui, insieme ai suoi collaboratori, svolge quotidianamente l’attività professionale avendo modo di occuparsi, in particolare, di problematiche giuridiche relative ai Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici ed Appalti.

Articoli inerenti