Il foglio di precisazione delle conclusioni si può depositare sia cartaceo che telematico

Il foglio di precisazione delle conclusioni si può depositare sia cartaceo che telematico

Tribunale di Milano, ordinanza del 3 marzo 2016

 

Con ordinanza del 3 marzo 2016, il Tribunale di Milano si è pronunciato nuovamente in materia di deposito del foglio di precisazione delle conclusioni, cambiando l’orientamento statuito con il provvedimento del 23 febbraio 2016.

Secondo il giudice milanese, nel corso dell’udienza di precisazione delle conclusioni, la parte ha il dovere di rassegnare le proprie conclusioni, anche solo dettandole affinché vengano trascritte nel verbale del processo. Per evitare la verbalizzazione e agevolare l’attività dell’Ufficio, la prassi prevede il deposito di un atto che le contenga tutte, il cd. foglio di PC. Tale deposito può avvenire anche in via telematica, potendo così il giudice introdurre direttamente le conclusioni nel provvedimento definitivo.

Il processo civile telematico Copertina flessibile – 21 apr 2016

«Tuttavia, non si tratta né di “documento”, né di “memoria” o “atto processuale” in senso tecnico-giuridico».

Non risulta, quindi, condivisibile il precedente orientamento dello stesso Tribunale, secondo il quale non è ammissibile il deposito del foglio di precisazione delle conclusioni in forma cartacea ma prevede come necessario quello in via telematica.

Pertanto, il foglio PC, depositato da parte attrice in udienza in forma cartacea, deve essere considerato quale «atto cortesemente allegato al fascicolo scevro da qualunque vizio di ammissibilità».

consulenza legale salvis juribus

Segui la nostra redazione anche su Facebook!

Sei uno Studio Legale, un’impresa o un libero professionista? Sponsorizzati su Salvis Juribus! Scopri le nostre soluzioni pubblicitarie!


Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Direttore responsabile Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it
The following two tabs change content below.
Salvis Juribus è la prima piattaforma online di legal social journalism che ti permette di scrivere articoli e guadagnare. L’iscrizione è gratuita e la tua retribuzione è basata su criteri meritocratici: i compensi, infatti, sono collegati al numero di utenti che leggono i tuoi contenuti. Più il tuo articolo è letto, più le tue possibilità di guadagno aumentano. Salvis Juribus non è solo una semplice piattaforma online, ma è una Rivista scientifica (ISSN: 2464-9775) che vanta un ampio network di cultori della materia giuridica. La presenza dell’ISSN consente di attribuire ai contributi presenti nella Rivista criteri di scientificità (L. 1/2009). La Rivista è, inoltre, inserita all’interno del portale ROAD patrocinato dall’UNESCO come portale scientifico open access. I contributi possono essere, quindi, presentati per la valutazione nei concorsi pubblici o in ambiente accademico.

Articoli inerenti