Regime sanzionatorio a carico di datori di lavoro per l’assunzione di lavoratori stranieri irregolari

Regime sanzionatorio a carico di datori di lavoro per l’assunzione di lavoratori stranieri irregolari

Il Decreto n. 151 del 22 dicembre 2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n. 39 del 15 febbraio 2019, introduce il Regolamento di attuazione della direttiva 2009/52/CE, prevedendo sanzioni e provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano lavoratori stranieri irregolari.

Infatti, la direttiva 2009/52/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 18.06.2009 prevede che le sanzioni previste in caso di violazioni del divieto di assunzione illegale includono almeno il pagamento dei costi medi del rimpatrio, sicché il decreto definisce i criteri per la determinazione e l’aggiornamento del costo medio del rimpatrio cui commisurare la sanzione amministrativa accessoria e il costo medio del rimpatrio per l’anno 2018.

L’art. 1 del decreto, rubricato “Criteri per la determinazione e l’aggiornamento del costo medio del rimpatrio”, prevede che “Il costo medio del rimpatrio di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 16 luglio 2012, n. 109, avuto riguardo all’anno in cui e’ pronunciata la sentenza di condanna, e’ dato dalla media nel triennio che precede l’anno anteriore a quello cui il costo medio si riferisce dei valori risultanti dal rapporto tra il totale degli oneri sostenuti annualmente per il rimpatrio dei cittadini stranieri e il numero complessivo dei rimpatri eseguiti nel medesimo anno. Il costo medio del rimpatrio e’ aumentato nella misura del 30% in ragione all’incidenza degli oneri economici connessi ai servizi di accompagnamento e scorta, con arrotondamento dell’unita’ di euro, per eccesso o per difetto, a seconda che le cifre decimali del calcolo siano superiori o inferiori a 50. Al costo medio del rimpatrio, calcolato secondo i criteri di cui al comma 1, si applica la variazione media, relativa all’anno precedente, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) al netto dei tabacchi, elaborata dall’Istituto nazionale di statistica”.

Inoltre, il costo medio del rimpatrio, così come previsto dall’art. 3 del decreto, per ogni lavoratore straniero assunto illegalmente, per l’anno 2018, è di euro 1398,00.

Pertanto, la sanzione amministrativa accessoria da comminare al datore di lavoro, in caso di assunzione di lavoratori stranieri con soggiorno irregolare, corrisponde al costo medio di rimpatrio, e cioè ad euro 1398,00.

Si precisa che il costo medio del rimpatrio viene aggiornato, con decreto del Capo della Polizia direttore generale della Pubblica Sicurezza, ogni anno entro il 30 gennaio.

Siffatto provvedimento entrerà in vigore in data 2 marzo 2019.

consulenza_per_privati_e_aziende          consulenza_per_avvocati

Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Ideatore, Coordinatore e Capo redazione Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it

Articoli inerenti