Le prime decisioni giurisprudenziali riguardanti WhatsApp

Le prime decisioni giurisprudenziali riguardanti WhatsApp

WhatsApp è un’applicazione che consente lo scambio di messaggi istantanei multipiattaforma utilizzabile via smartphone. Oltre ai messaggi testuali, è possibile scambiarsi tra due o più utenti, documenti, file audio e video, documenti nonché condividere la propria posizione geografica e fare chiamate Voip con qualunque altro utente che abbia installato l’applicazione e abbia a disposizione una connessione Internet.

Negli Stati Uniti, diversi i casi che hanno riguatato il popolare servizio di messaggistica, soprattutto per quel che concerne la brevettabilità dei software utilizzati dal celebre servizio. In particolare, il contenzioso sulla brevettabilità dei alcuni software di messaggistica istantanea utilizzati da Whatsapp e rivendicati da una compagnia israeliana e dalla sua licenziataria americana di fronte alla United States District Court of Delaware. Secondo Whatsapp l’istanza degli attori non era accoglibile poiché il loro servizio riguarda un’idea (cioè lo scambio di messaggi da uno smartphone all’altro) e pertanto non può essere brevettata. I giudici distrettuali del Delaware hanno dato ragione a Whatsapp e hanno affermano che tale idea è, infatti, realizzata attraverso l’utilizzo di “tecnologie convenzionali e tecniche preesistenti“.

Tanto nel nostro ordinamento, quanto in quello spagnolo, i messaggi whatsapp sono stati accolti quali elementi probatori in cause penali. A questo proposito si ricordano, per quel che concerne la giurisprudenza italiana, Trib. Padova 16 febbraio 2015; Trib. Firenze Sez. II, Sent., 3 ottobre 2014, mentre per quella spagnola: Audiencia Provincial Burgos, 27 aprile 2015; Id., 14 aprile 2015; Audiencia Provincial Valladolid, 13 aprile 2015.

consulenza_per_privati_e_aziende          consulenza_per_avvocati

Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Ideatore, Coordinatore e Capo redazione Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it
The following two tabs change content below.

Rita Mazzacano

Rita Mazzacano si è laureata nel 2011 in Giurisprudenza con 110 e lode, presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, con una tesi in diritto amministrativo. Ha svolto il tirocinio forense presso l'Avvocatura dello Stato di Napoli. Ha conseguito il titolo di Avvocato nel 2014 ed attualmente collabora con uno studio legale che si occupa principalmente di diritto del lavoro.

Articoli inerenti