T.A.R. Puglia, Bari, sez. II, 9 febbraio 2016, n. 127

T.A.R. Puglia, Bari, sez. II, 9 febbraio 2016, n. 127

T.A.R. Puglia, Bari, sez. II, 9 febbraio 2016, n. 127

In tema di esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato, il metodo di correzione basato sull’uso del solo voto numerico si rivela insufficiente. Le indicazioni, sottolineature o correzioni sugli elaborati valgano ad esternarne l’operato della commissione esaminatrice, come richiesto dall’articolo 46, comma 5, della legge 31 dicembre 2012 n. 247; norma che, benché non ancora applicabile per il termine dilatorio contenuto nel successivo articolo 49, costituisce idoneo supporto sul piano interpretativo, in linea con i principi di trasparenza dettati dal generale obbligo di motivazione introdotto dall’articolo 3 della legge 241/1990 (fattispecie relativa all’esame di abilitazione per la professione di avvocato – Sessione 2013).

         

Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Ideatore, Coordinatore e Capo redazione Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it

Articoli inerenti