Concorso 250 Vigili del Fuoco: Salvis Juribus preannuncia il ricorso collettivo

Concorso 250 Vigili del Fuoco: Salvis Juribus preannuncia il ricorso collettivo

Il concorso per la selezione di 250 Vigili del Fuoco ha avuto inizio da qualche giorno ed ha già colpito l’opinione pubblica per le tante irregolarità riscontrate nella procedura di selezione dei candidati. Le prove preselettive dureranno fino al 12 giugno ma Salvis Juribus Law Firm ha già ricevuto diverse segnalazioni sulle anomalie che stanno caratterizzando il concorso.

I candidati che hanno sostenuto la prova dichiarano di essere stati accolti da hostess civili, incaricate della distribuzione ai candidati dei plichi contenenti le domande e il relativo foglio risposte. Sembra, inoltre, che i questionari non erano sigillati per garantirne la sicurezza e la conformità. In rete circolano, poi, fotografie che ritraggono il foglio risposte già compilato o, addirittura, l’intera sede d’esame con i candidati e la commissione già schierata. Sembra, inoltre, che sia stata ritrovata una scheda risposte già compilata e consegnata ad un candidato.

Salvis Juribus Law Firm, dopo aver verificato le suddette irregolarità ed aver studiato il bando di concorso, ritiene che la prova preselettiva sia da invalidare. In particolare, la circostanza prevista dal bando, e precisamente all’art. 6, secondo cui “I candidati classificatisi nei primi 5.000 posti della graduatoria della prova preselettiva e tutti coloro che riporteranno lo stesso punteggio del candidato collocatosi al posto corrispondente al n. 5.000, saranno ammessi alla successiva prova d’esame” è certamente irragionevole poiché l’introduzione di un criterio meramente quantitativo per la fase di preselezione rischia di realizzare non tanto lo scopo di “scremare” il numero dei candidati, quanto piuttosto quello di ridurre drasticamente la partecipazione in violazione del principio del favor partecipationis.

Qualora non si ammettessero candidati comunque capaci, secondo il nostro Staff, sarebbe palesemente violata la normativa sui concorsi pubblici che, infatti, affida alle sole prove d’esame il riscontro effettivo della capacità dei candidati.

Per questi motivi il nostro Studio Legale sta predisponendo un ricorso collettivo per tutelare gli interessi di tutti coloro che, tra pochi giorni, saranno incomprensibilmente e del tutto arbitrariamente esclusi dal partecipare alle prove successive del concorso.

Per rimanere aggiornato sulle novità clicca “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Per inoltrare una segnalazione al nostro Staff tecnico, invece, invia un e-mail all’indirizzo info@salvisjuribus.it scrivendo nell’oggetto del messaggio “Ricorso Vigili del Fuoco”.

***

Adesioni aperte fino al 30 giugno 2017

Scarica i moduli di adesione al ricorso cliccando qui


Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Direttore responsabile Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it
The following two tabs change content below.

Avv. Giacomo Romano

Ideatore e Coordinatore at Salvis Juribus
Nato a Napoli nel 1989, ha conseguito la laurea in giurisprudenza nell’ottobre 2012 con pieni voti e lode, presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, discutendo una tesi in diritto amministrativo dal titolo "Le c.d. clausole esorbitanti nell’esecuzione dell’appalto di opere pubbliche", relatore Prof. Fiorenzo Liguori. Nel luglio 2014 ha conseguito il diploma presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell'Università degli Studi di Napoli Federico II. Subito dopo, ha collaborato per un anno con l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Napoli occupandosi, prevalentemente, del contenzioso amministrativo. Nell’anno successivo, ha collaborato con uno studio legale napoletano operante nel settore amministrativo. Successivamente, si è occupato del contenzioso bancario e amministrativo presso studi legali con sede in Napoli e Verona. La passione per l’editoria gli ha permesso di intrattenere una collaborazione professionale con una nota casa editrice italiana. È autore di innumerevoli pubblicazioni sulla rivista “Gazzetta Forense” con la quale collabora assiduamente da giugno 2013. Ad oggi, intrattiene collaborazioni professionali con svariate riviste di settore e studi professionali. È titolare di “Salvis Juribus Law Firm”, studio legale presso cui, insieme ai suoi collaboratori, svolge quotidianamente l’attività professionale avendo modo di occuparsi, in particolare, di problematiche giuridiche relative ai Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici ed Appalti.

Articoli inerenti