Giudici di Pace: il CEDS accoglie il reclamo. Sciopero dal 21 al 25 novembre.

Giudici di Pace: il CEDS accoglie il reclamo. Sciopero dal 21 al 25 novembre.

Associazione Nazionale dei Giudici di Pace contro Italia

In data 16 novembre 2016 è stata pubblicata la decisione del 5 luglio del Comitato Europeo dei Diritti Sociali del Consiglio d’Europa, con sede presso la Commissione Europea dei Diritti dell’Uomo, che, in accoglimento del reclamo presentato dall’Associazione Nazionale dei Giudici di Pace, ha accertato la violazione, da parte del Governo italiano, del Codice Europeo di Sicurezza Sociale e della Carta Sociale Europea.

Ciò perché, con un’indebita discriminazione rispetto ai Magistrati di ruolo, non riconosce ai Giudici di Pace le dovute e obbligatorie tutele previdenziali ed assistenziali, comprensive del diritto alla pensione, del diritto ad una ragionevole retribuzione in caso di malattia, maternità o paternità, dell’assicurazione per infortuni sul lavoro.

Il Comitato Europeo dei Diritti Sociali ha infatti rilevato che l’etichettatura di “onorario” non assume alcun rilievo, dato che le funzioni dei Giudici di Pace sono pienamente equiparabili a quelle dei magistrati professionali; e, a maggior ragione, la discriminazione dei Giudici di Pace nei confronti di questi ultimi non ha una giustificazione oggettiva, proprio perché le loro funzioni sono equivalenti.

Confermato inoltre lo sciopero dei Magistrati Onorari dal 21 al 25 novembre prossimi. Prenderanno parte allo sciopero unitario i Giudici di Pace, i Giudici Onorari di Tribunale e i Vice Procuratori Onorari.


Salvis Juribus – Rivista di informazione giuridica
Direttore responsabile Avv. Giacomo Romano
Listed in ROAD, con patrocinio UNESCO
Copyrights © 2015 - ISSN 2464-9775
Ufficio Redazione: redazione@salvisjuribus.it
Ufficio Risorse Umane: recruitment@salvisjuribus.it
Ufficio Commerciale: info@salvisjuribus.it
The following two tabs change content below.
Salvis Juribus è la prima piattaforma online di legal social journalism che ti permette di scrivere articoli e guadagnare. L’iscrizione è gratuita e la tua retribuzione è basata su criteri meritocratici: i compensi, infatti, sono collegati al numero di utenti che leggono i tuoi contenuti. Più il tuo articolo è letto, più le tue possibilità di guadagno aumentano. Salvis Juribus non è solo una semplice piattaforma online, ma è una Rivista scientifica (ISSN: 2464-9775) che vanta un ampio network di cultori della materia giuridica. La presenza dell’ISSN consente di attribuire ai contributi presenti nella Rivista criteri di scientificità (L. 1/2009). La Rivista è, inoltre, inserita all’interno del portale ROAD patrocinato dall’UNESCO come portale scientifico open access. I contributi possono essere, quindi, presentati per la valutazione nei concorsi pubblici o in ambiente accademico.

Articoli inerenti